Mindfulness

Mindfulness

Introduzione alla meditazione normodinamica. A cura di  Stefania Merzagora.

“La meditazione permette di divenire coscienti della propria coscienza, e questo è l’inizio di un cammino meraviglioso.” PM.

Dodici incontri settimanali di un’ora e mezzo ciascuno, a partire da martedì 4 aprile, ogni martedì dalle 18.30 alle 20.00 + una giornata domenica  11 giugno dalle 10 alle 17.

Il principio guida del metodo normodinamico è che di ogni evento della  vita quotidiana si possa cogliere la valenza evolutiva, e che ogni relazione possa essere occasione di crescita  personale. All’interno dell’approccio normodinamico la meditazione ricopre un ruolo centrale: la pratica della meditazione sviluppa la particolare capacità della mente di osservare se stessa, una qualità dell’attenzione che si manifesta nel momento presente, in modo intenzionale e non giudicante e che permette all’individuo di partecipare alla quotidianità in modo più pieno, di uscire da schemi automatici e reattivi e imprimere alla vita una direzione più in sintonia con il proprio sentire.

Il protocollo Mindfulness (MBSR – Programma per la Riduzione dello Stress attraverso la Consapevolezza) è un metodo per la riduzione dello stress basato sull’esperienza meditativa. Creato alla fine degli anni ’70 dal Prof. Jon Kabat Zinn presso l’Università di Worcester (Boston) Massachusetts, si è rapidamente diffuso a livello mondiale grazie a un imponente lavoro di ricerca scientifica  negli stati Uniti e in Europa.

Il protocollo, oltre alla sua finalità esplicitamente dichiarata di dare sostegno ai pazienti sottoposti a elevate condizioni di stress, si presta perfettamente ad essere usato come percorso di introduzione alla meditazione ed è in questa sua duplice prospettiva che esso viene proposto nel contesto normodinamico.

Programma: il corso  si svolge su base prevalentemente esperienziale. Durante il corso si apprenderanno:

  • tecniche utili per affrontare situazioni difficili e/o stressanti;
  • tecniche per sviluppare la consapevolezza dell’interazione mente/corpo;
  • modi per gestire le emozioni e mantenere un equilibrio interiore.

Il programma scientifico, validato da numerose ricerche, si è rivelato utile in casi di:

  • Stress, difficoltà di concentrazione, ansia, panico, depressione, pensieri ossessivi, astenia e disturbi del sonno.
  • Disagi psicologici e psicosomatici, dolori cronici,  problemi cardiaci, asma, disturbi gastrointestinali.
  • Nel migliorare le relazioni, con la famiglia, il lavoro, la vita quotidiana
  • Nel promuovere e mantenere un equilibrio psicofisico, e migliorare la qualità della vita

 

 

 

 

 

Google